Sostanze cosmiche inclusive della permanenza e della trasformazione.
I motivi più antichi della riflessione filosofica sono sempre, in ogni epoca, ‘elementi’ di riflessione, sul nostro ‘essere’ corpi, realtà fisiche divenienti nel tempo, ciascuna con il proprio tratto distintivo. Ogni cosa é il risultato della fusione di questi quattro elementi primordiali, tenuti insieme da un principio psichico unitario che chiamiamo ‘anima’.

Queste plaquettes nascono dalla mia collaborazione con Milvia Seidita.
Sono una rarità. Ne realizzammo soltanto sedici nel 2013.

20131001-150109.jpg

versi di
Anna Pacifico

copertine aquerello di
Milvia Seidita

acqua

lucida
dal fondo dei lamenti
del mare della luce dei sospiri
sorgi acqua antica
antico fiore di perla
tu
acqua di desiderio
imprendibile
dalle lunghe trecce bagnate
distratta da piedi impazziti

non può pensare d’infrangere
la tua castità
chi ama il pugno e il potere!

fissa il cuore sul punto più alto
prova a pensare l’inizio e la fine
troverai la rugiada che aspetta
l’arpeggio del mare
la pioggia dagli aghi lucenti
il fiore che ti scorre nel sangue
una coltre di neve sopra un torrente

… una bellezza talmente pura
che solo tu sai
come sa la natura.

aria

non si muovono più quelle trame
scoprivano grazie di sole

ora siamo cadenze di pensieri
separati… distanti

arrivano a ondate voli
di libellule e venti
rallentate possenti
dilatata da poli di nebbie
muterà direzione
quest’aria
ingorda di tempeste?

vorrei appena un soffio
di frescura intorno al mio viso
… qualcosa di bello…
dal valore impreciso
per poter dire:

E’ proprio quel che volevo!

terra

si posa sul tuo corpo il mio
rivolto a ospitali orizzonti
opulenti di madrine zolle
in te si condensa il più caldo respiro
da te otterremo il più alto perdono
il frutto che fruttifica oro
se mediata la pietà delle Erinni
emendato questo seme dal male
amare diverrà l’imperativo sublime!

fuoco

ogni fuoco si sente immortale
al tuo cuore spento appaiono
divinazioni dal buio
roghi di paure…

intorno
luccicori
barricamenti
fiammanti rose tardive

nessun ostacolo
per dolci profili
di albe
di ammalianti tramonti
di sogni…
pendenti

sempre il suo cuore
pur tradito resta fecondo
baluardo del bene
essenza del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...